home

Quadro attività Presentazione Istituto Rappresentanze Istituto Emigrazione Immigrazione Cooperazione
Comites Epopea Garibaldina Tirocini Accordi internazionali Relazioni internazionali Arti applicate
L’attualità del pensiero politico di Fernando Santi Rassegna stampa Sport: italiani all’estero ed immigrati in Italia Link utili
   

PRESENTAZIONE ISTITUTO

 

L'Istituto Italiano Fernando Santi (IIFS) è un'associazione senza scopo di lucro costituita dal 1999 che, in accordo con le finalità statutarie, si occupa di formazione professionale, di tutela dell’emigrazione e dell’immigrazione, di attività di assistenza (anziani, disabili fisici e psichici), di attività culturali, ricreative e sportive, della gestione di flussi di turismo con particolare riferimento alle fasce deboli (giovani, anziani, ecc.), di tutela dell’ambiente, della solidarietà e della cooperazione internazionale.
La professionalità dell'Istituto è supportata da un Comitato Scientifico composto da docenti universitari, da docenti dell’Accademia delle Belle Arti e di Istituti di Istruzione Secondaria Superiore, da esperti delle politiche attive del lavoro e professionisti.
In qualità di Ente accreditato presso il Ministero del Lavoro per la Legge 14 febbraio 1987 n. 40, l’Istituto provvede al coordinamento operativo a livello nazionale delle strutture regionali e degli altri organismi affiliati in diverse Regioni d’Italia, tra cui Lombardia, Emilia Romagna, Abruzzo, Veneto, Marche, Lazio, Puglia, Campania, Liguria, Piemonte, Sardegna. Le delegazioni regionali sono iscritte all’albo nazionale e/o della propria regione ed operano a favore degli immigrati extracomunitari.
L’Istituto da diversi anni si occupa della tutela e dei diritti delle comunità immigrate in Italia, realizzando corsi di lingua e cultura, sportelli polifunzionali, seminari, manifestazioni e progetti internazionali destinati alle comunità immigrate in Italia. L’Istituto è iscritto al Registro degli Enti e delle Associazioni che svolgono attività a favore degli immigrati tenuto dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, ed è altresì iscritto all'Albo delle Associazioni Nazionali degli Italiani all'Estero tenuto dal Ministero degli Affari Esteri, prende parte Consiglio Italo Brasiliano promosso dalla Direzione Generale per i Paesi delle Americhe del predetto.
Significativo è l’impegno in attività e progetti finalizzati all'internazionalizzazione della cultura e dell'economia tra l'Italia nei Paesi extracomunitari (America Latina, America del Nord, Africa, ecc.) volte a promuovere e rafforzare legami stabili con le Istituzioni dei Paesi ospitanti e quelli dei Paesi di provenienza, valorizzando il ruolo delle comunità italiane emigrate all'estero e quelle degli immigrati in Italia.
L’Istituto partecipa al progetto RIRVA - Networking Italiano per il Rimpatrio Volontario Assistito - promossa da AICCRE, CIR ed OIM; alla Rete Nazionale Primo Marzo. L’Istituto aderisce alla Rete UNAR promossa dall’Ufficio Nazionale Antidiscriminazione Razziali del Dipartimento per i Diritti e le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
Nell’anno 2003 è stato realizzato il proprio sito internet (www.iifs.it), strumento informativo visitato da centinaia di persone che possono così avere notizie sull’attività dell’Associazione. Inoltre, nel 2007 è iniziata la pubblicazione trimestrale della Rivista “Oltreoceano”, organo ufficiale d’informazione dell’Associazione, riconosciuta dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento Editoria, che ha una tiratura annua di 4.000 copie che vengono inviate a tutti i soci, ad Associazioni di categoria, ad operatori e professionisti del sociale, agli Enti Locali, ai Consolati e alle Ambasciate. Nel 2012, è iniziata anche la pubblicazione di “Gocce d’Oltreoceano”, periodico di informazione per gli immigrati.
L'Istituto ha stipulato numerosi accordi in vari comparti (sociale, culturale, turistico, produttivo, economico, ecc.) con le istituzioni all'estero. I Continenti maggiormente coinvolti nelle azioni sono l'Europa (particolarmente Germania, Francia, Romania, Moldova, Belgio, Svizzera, Spagna, Portogallo, Inghilterra, Svezia), l'America Latina (particolarmente Argentina, Brasile, Uruguay), l'America del Nord (Stati Uniti, Canada) e i Paesi del Mediterraneo (particolarmente Tunisia, Marocco, Libia, Cipro, Egitto).